Gatto nero day: così il suo colore non porterà più sfortuna

Si è celebrata, al gattile comunale di Via Aquila a Milano, la quinta edizione del Gatto Nero Day, mentre a causa del maltempo alcune iniziative previste all'aperto sono state sospese. Lo segnala l'Aidaa, l'associazione italiana in difesa degli animali e dell'ambiente, che parla di buon successo di pubblico alla conferenza sul tema «Il gatto nero tra legge e leggenda». Presenti alla giornata, oltre al presidente di Aidaa, Lorenzo Croce, e al vicepresidente Leila Nur e al responsabile del gruppo Canone Inverso, Dario Vazzoler, e alle relatrici del convegno Eleonora Piraino e Tiziana Pascali. Presente anche il garante degli animali del Comune di Milano, Gianluca Comazzi, l'attrice Tatyana Lorenzini, rappresentanti di diverse associazioni animaliste e di tutela dei gatti provenienti da tutta la Lombardia ed alcuni avvocati in rappresentanza del tribunale degli animali di Aidaa. La giornata ha avuto il suo culmine nel momento in cui i presenti hanno sottoscritto con un «Viva il gatto nero» la dichiarazione con la quale si stabilisce che da oggi cessa definitivamente il tempo in cui il gatto nero è considerato come portafortuna ma che torna ad essere come nell'antichità uno dei gatti più belli dell'olimpo felino. La giornata si è conclusa con una visita collettiva al gattile comunale di Milano. «Sono davvero contento dell'esito della giornata che apre la stagione di riabilitazione sociale del gatto nero ci dice Lorenzo Croce presidente nazionale di Aidaa -, da oggi ufficialmente il gatto nero non porta più sfortuna e questo fattore lo ribadiremo nei prossimi mesi con le altre iniziative del Movimento per la riabilitazione sociale del gatto nero, sono migliaia le persone che hanno firmato fino ad oggi la petizione «viva il gatto nero». E dal prossimo anno il «gatto nero day» diventerà ufficialmente la giornata contro tutte le superstizioni».