Gatto, «Un poeta da ricordare»

Domani sera a Marina di Ravenna (Centro Congressi Park Hotel, ore 21) avrà luogo la rassegna Un poeta da ricordare, dedicata nella sua IX edizione ad Alfonso Gatto, in concomitanza con il trentennale della scomparsa, avvenuta nel 1976 a Capalbio. La studiosa Cristina Nesi traccerà un profilo letterario del poeta nato a Salerno nel 1909, fondatore nel 1938, e direttore, insieme con Pratolini, della rivista Campo di Marte e autore di numerosi volumi di versi, tra i quali Isola (1932), Morto ai paesi (1937), Il capo sulla neve (1949), La forza degli occhi (1954), La storia delle vittime (1966), Rime di viaggio per la terra dipinta (1969). Seguirà una lettura antologica commentata delle sue poesie (tra le altre, verranno lette Canto alle rondini, Gli occhi tristi, Primo amore, Paese sotto la neve, Quante volte), a cura di Gaetano Chiappini e Walter Della Monica, affidata agli attori Raoul Grassilli e Francesca Sarah Toich. Per informazioni: Centro Relazioni Culturali di Ravenna, telefono 0544.39972.