Gattuso è un Diavolo vero Per Barreto gol e sfortuna

MILAN
6.5 KALAC. Prende un missile nel “sette”, poi comincia a parare e a uscire come deve fare un perticone della sua altezza.
6 CAFU. Farina lo prende di mira, lo ammonisce e poi lo minaccia di espulsione: Ancelotti lo sostituisce. Dal 31’ st Simic sv.
5.5 NESTA. Ritorno poco proficuo perché sbaglia elementari rinvii e concede qualche duello di troppo ad Amoruso.
6 KALADZE. Non sembra affatto distratto dal business bancario aperto in Georgia e provvede a ricucire qualche sbrego provocato dalla sciatta compagnia.
5 FAVALLI. Se lascia la garitta per aiutare il gioco offensivo, apre una falla sul fianco sinistro e Gattuso lo richiama al dovere.
7 GATTUSO. «Uno di noi» gli gridano dalla curva e lui rincorre tutti, richiamando qualche pelandrone che non torna con la necessaria celerità. Sostituito, non se la prende. Dal 35’ st Gourcuff sv
6.5 PIRLO. Gioca a destra, tenta di far gol dalla distanza, distribuisce palloni con maestria. Sta tornando per l’europeo.
6 BROCCHI. Fa bene il vice Ambrosini senza avere la sua grinta ma correndo con generosità e cercando qualità nel passaggio.
6 SEEDORF. Non è brillante ma è giustificato (leggasi infortunio con Camoranesi), si procura il secondo rigore. Sbava qualcosa, esce malmostoso. Dal 24’ st Pato 7. Entra e fa saltare il banco: un palo e un gol in 20 minuti.
7.5 KAKÀ Uno show autentico. Segna tre volte, due dal dischetto e poi con un chirurgico destro, distribuisce anche assist raffinati.
6.5 INZAGHI. Si placa appena colleziona il 13° gol a dimostrazione che il talento è vivissimo. Donadoni: pensaci tu.
All. Ancelotti 7. Dia una sveglia alla sua difesa.
REGGINA
5 CAMPAGNOLO. Confessa a Farina d’aver toccato una palla e si prende l’angolo contro: applausi.
5 VALDEZ. Si ritira per acciacco muscolare. Dal 24’ st Alvarez 5
5 CIRILLO. Vede un po’ di streghe e cerca di fare l’esorcista.
5 ARONICA. Sbaglia un rinvio e c’è il rigore che spiana tutto.
6 VIGIANI. Si mette alla catena di montaggio, spinge Seedorf e provoca lo 0 a 2.
6.5 BARRETO. Indovina l’eurogol, penalizzato da un grave infortunio. Dal 3’ st Missiroli 5. La serie A, per lui, è un lusso.
5 TOGNOZZI. Pomeriggio complicato dal quale esce con qualche cerotto (metafora) sulla testa.
5 MODESTO. Al primo intervento in area stende Kakà. Al secondo tentativo combina un altro pasticcio. dal 37’ st Costa sv.
6 COZZA. Si mangia il possibile gol del 2 a 2 senza vedere che c’è un sodale meglio piazzato. Alla fine i due litigano invece di far finta di niente.
5 BRIENZA. Dalle parti di Kaladze non c’è né spazio né gloria.
6 AMORUSO. Protesta per un rigore (mano di Kaladze) che c’è, gioca meglio dietro, davanti si procura rare opportunità.
All. Orlandi 5. La salvezza diventerà una vera impresa.

Arbitro: FARINA 6. Riesce a fare una sfida con un solo giallo: record assoluto.