Gay fa tris d’oro con la staffetta

da Osaka

Terzo oro per Tyson Gay. Ai mondiali c’erano riusciti solo i campioni a cento carati: Carl Lewis (100,lungo,4x100), Michael Johnson (200,400,4x400), Maurice Greene, l’unico come Gay a vincere 100m., 200m. e staffetta 4x100 nella stessa edizione. Stavolta Tyson ha piazzato lo sprint decisivo nella curva della staffetta 4x100, dopo un cambio manicomiale con Spearmon. «Il peggiore mai fatto», ha raccontato Gay che ha evitato lo scontro diretto con Powell. Il giamaicano, partito in ultima frazione, ha corso come un leone per recuperare lo svantaggio su Dixon, ultimo uomo Usa: è stato record nazionale, ma non medaglia d’oro.
Festival americano: successo anche della staffetta 4x100 donne, ed ancora sfida continua con la Giamaica e identico risultato. Allyson Felix che, nell’ultima frazione, ribatte Veronica Campbell come nei 200 metri. Corsi e rincorse.
Fa storia l’oro del salto con l’asta: Brad Walker salta pochino (m.5,86), come il francese Romain Mesnil ma con un minor numero di salti globali e vince il primo mondiale per la gente Usa. Nell’albo dei titoli esordio per Roman Sebrle, 33enne campione olimpico, europeo e detentore del record mondiale del decathlon, che ha evitato la sorpresa delle sorprese: un giamaicano sul trono dei superman. Primo successo anche per l’etiope Meseret Defar: nei 5000 m. ha giocato fino all’ultimo giro. Per poi lasciare tutti. Silvia Weissteiner, 12a, ha battuto il suo record personale.