«Gay scusatemi», Prosperini resta in giunta

Si è scusato con tutti, con i gay che si sono sentiti offesi, con le istituzioni regionali e con Alleanza nazionale. L’assessore Pier Gianni Prosperini ha parlato in consiglio regionale e ha ottenuto il gradimento del presidente della Regione, Roberto Formigoni («ha compiuto un gesto di grande dignità politica»). An non ha ancora pienamente perdonato («apprezzo molto le scuse ma il caso resta» dice Ignazio la Russa) ma per il momento Prosperini sembra saldo nel suo ruolo in giunta. Protesta l’opposizione che chiede la presenza di Formigoni in aula. Replica il governatore: «Parole strumentali, era noto da un mese che sarei stato impegnato in un convegno internazionale».