«Gay Street» al Celio Pollastrini non c’era

In riferimento all’articolo pubblicato ieri sulla «Gay street», riceviamo una richiesta di smentita da parte dell’ufficio stampa del ministero per i Diritti e le Pari opportunità. «Il giornalista - si legge - afferma la presenza della ministra per i Diritti e le Pari Opportunità Barbara Pollastrini all’inaugurazione del Gay Street, che è destituita di fondamento come può anche e facilmente verificare dalle cronache di tutti gli altri quotidiani».