A Gaza è iniziata la «cura» palestinese

Non hanno fatto intempo, gli israeliani, a ritirarsi dalla striscia di Gaza che i palestinesi davano dimostrazione pratica del loro modo di intendere questa operazione: non già un faticoso compromesso che ha richiesto anni di estenuanti trattative, ma una parziale vittoria da festeggiare incendiando sinagoghe e demolendole a colpi di ruspa. Credo che tutto ciò la dica lunga riguardo l’effettiva volontà di pace di uno dei due contendenti.
Dalle nostre parti, comunque, nulla di nuovo: la sinistra seguita a inneggiare a questa pseudo-vittoria e riserva solo poche e indulgenti parole ai comportamenti di chi festeggia la tappa di un processo di pace incendiando e demolendo.