Gaza, scontri tra Hamas e Fatah: sette morti, 150 feriti

Il partito "giallo" all'opposizione porta in piazza migliaia di persone per ricordare Arafat

Gaza - È finita nel sangue una grande prova di forza di al Fatah: la manifestazione principale indetta a Gaza da questo movimento dal giugno scorso, da quando cioè Hamas ha espugnato il potere con la forza. Il primo bilancio degli incidenti è di sette morti e 150 tra feriti e contusi, probabilmente sostenitori di al Fatah. Nel corso della giornata al Fatah ha dato prova di capacità organizzativa quando - nel terzo anniversario della morte del presidente Yasser Arafat - una folla immensa (stimata in centinaia di migliaia di persone) ha invaso la piazza al Katiba di Gaza, a breve distanza dal campus universitario al Azhar. Dopo mesi in cui era prevalso nelle strade di Gaza il colore verde delle bandiere di Hamas oggi era invece predominante il giallo dei vessilli di al Fatah, combinato con grandi immagini del Rais Abu Ammar, ossia di Arafat.

Molto polemici i comizi tenuti dai dirigenti locali di al-Fatah, che hanno insistito sulla necessità che Hamas ceda il potere conquistato a giugno con i fucili, in omaggio a quella unità nazionale tanto perorata da Arafat. Nelle strade di Gaza si notava un imponente servizio di ordine predisposto dal ministero degli interni locale, ossia da Hamas. Fonti giornalistiche aggiungono che nella folla e sui tetti vicini alla piazza della manifestazione si vedevano anche miliziani armati di al Fatah. La tensione è andata montando ed è salita ulteriormente quando la folla ha scandito le parole "sciiti, sciiti" in direzione di Hamas. Si tratta di un termine usato polemicamente, per indicare fra l’altro una asserita sottomissione di Hamas al volere di Teheran.

Al termine dei comizi, nella piazza si sono uditi numerosi colpi di arma da fuoco. La folla è corsa ai ripari, in preda al panico. Ad accrescere la confusione, il crollo nel centro di Gaza delle rete dei telefoni cellulari. Hamas accusa al Fatah di aver aperto il fuoco sui suoi agenti, mentre al Fatah replica che a sparare sono stati elementi di Hamas "perché allarmati dal successo popolare della manifestazione".