Gazprom vuole crescere ancora

La compagnia di gas russa Gazprom sarebbe in trattative per l’acquisto del 20% delle azioni del progetto sull’isola di Sakhalin, guidato dalla Exxon Mobil. La notizia è stata riportata da un quotidiano inglese ma non sarebbe stata confermata da fonti ufficiali. Il colosso energetico russo in un primo momento era interessato a mettere piede nell’isola, caratterizzata dalla ricchezza di risorse energetiche, attraverso uno scambio azionario con la Royal Dutch Shell che ha il 55% delle azioni del vicino progetto Sakhalin 2.
Le trattative sono però in fase di stallo dopo che la Shell ha deciso di raddoppiare il budget nel progetto portandolo da 10 a 20 miliardi. Questa mossa avrebbe quindi spinto il ministro russo delle risorse naturali a interessarsi al progetto che vede coinvolta la Exxon. Sakalin 1 è tra i primi cinque giacimenti oltre a essere una fonte di benzina e derivati per gli importatori asiatici. Exxon stima di pompare 250mila barili al giorno di greggio entro fine anno.