Gb, la Bbc trasmette la morte di un uomo E' polemica, ma la tv si difende: "E' scienza"

La rete televisiva manda in onda gli ultimi minuti di vita di Gerald, 84 anni, malato terminale di cancro. Molti la accusano di lucrare sulla morte di un uomo per alzare gli ascolti, ma gli autori si difendono: "Mostrare il decesso di un uomo è
necessario per capire cosa accade al corpo umano quando non è più in grado di funzionare adeguatamente"

Londra - E' polemica in Gran Bretagna dove stasera la Bbc manderà in onda in prima serata la morte di Gerald, 84 anni, ripreso durante i suoi ultimi 5 minuti di vita.

Il filmato sarà trasmesso dal programma tv "Inside the Human Body", sulla Bbc1. È la prima volta in Gran Bretagna che la morte di un uomo viene mostrata integralmente sul piccolo schermo e non sono mancate le polemiche contro la decisione della direzione della televisione pubblica britannica, di trasformare in sostanza in un reality la morte di un uomo. Molti hanno accusato la Bbc di lucrare sulla morte di un uomo per alzare gli ascolti. Ma gli autori della trasmissione scientifica, come riporta il Mirror, si difendono e sostengono che anche un uomo che esala l’ultimo respiro rientra nell’ambito dell’osservazione medico-scientifica: "La morte è una fase importante dell’esperienza umana, e mostrare il decesso di Gerald è necessario per capire cosa accade al corpo umano quando non è più in grado di funzionare adeguatamente. La Bbc non si tira indietro di fronte a temi di questa difficoltà"

Il paziente malato terminale di cancro, è stato filmato nel corso degli ultimi due mesi di vita. La "scena" della morte dura meno di cinque minuti durante i quali una voce fuori campo spiega da una prospettiva scientifica quanto sta accadendo al corpo di Gerald. Ma prima i telespettatori hanno modo di vedere i suoi sguardi, rivivere i ricordi della sua vita, ascoltare il suo respiro affannoso attaccato alla maschera d’ossigeno, vedere i parenti singhiozzanti attorno al letto.