Gb, Brown presenta la squadra

Al Foreign Office va il <strong><a href="/a.pic1?ID=189090">&quot;delfino&quot; di Blair</a></strong>, finora titolare dell'Ambiente. Premiato perché non si è candidato come leader del Labour. Per la prima volta una donna all'Interno

Londra - Il premier britannico, Gordon Brown, presenta la lista dei nuovi ministri. Il titolare del Foreign Office è David Miliband, il "delfino" dell’ex capo di governo, Tony Blair, finora titolare di Ambiente, Alimentazione e Affari rurali. Quarantun anni, critico della guerra in Iraq, è considerato uno dei deputati laburisti in ascesa. Secondo gli analisti Brown ha voluto ricompensare Miliband con un dicastero "pesante" per la decisione di non presentare la sua candidatura alla leadership del partito laburista.

La prima donna all'Interno Jacqui Smith è da oggi la prima donna a diventare ministro dell’Interno in Gran Bretagna. Lo ha confermato lei stessa arrivando al suo ministero, l’Home Office. Smith, 44 anni, ex ministro dell’Istruzione e capo del gruppo parlamentare laburista ai Comuni, si è detta "enormemente orgogliosa" di essere stata scelta dal nuovo premier.

Darling alle Finanze Alistair Darling, uno dei più stretti collaboratori del premier, va a ricoprire il ruolo chiave di Cancelliere dello Scacchiere, ovvero ministro delle Finanze, carica occupata in precedenza dallo stesso Brown.

Jack Straw alla Giustizia A uno dei suoi più stretti alleati, l’ex ministro degli esteri e dell’Interno Jack Straw, il primo ministro ha affidato il ministero della giustizia, dove dovrà affrontare una delicata riforma costituzionale bipartisan e la crisi data dal sovraffollamento penitenziario. Ad un altro dei suoi uomini più fidati, il suo braccio destro, Ed Balls, il nuovo premier ha invece affidato il ministero per l’infanzia, le scuole e la famiglia, a conferma che il nuovo premier vuole dare all’elettorato l’immagine di un governo che metterà l’educazione in cima alle sue priorità.

Nel governo anche il fratello del ministro degli Esteri Ed Miliband è stato nominato a capo del Cabinet Office. Già membro dello staff della stessa struttura nel governo di Tony Blair, è il fratello minore di David, voluto da Brown alla guida del Foreign Office. Il Cabinet Office coadiuva il Primo ministro nella conduzione del governo, coordina le politiche e le operazioni del governo, promuove l’attuazione dei programmi nei Ministeri e nei servizi pubblici e gli standard che garantiscano una buona azione di governo. Di fatto, deve agire affinché la politica del governo sia coordinata e venga portata avanti dalla pubblica amministrazione.