La GdF indaga, il Banco replica

La mina dei derivati Italease solleva un polverone sul Banco Popolare (meno 1,4% in Borsa) che ne è il primo socio. Secondo indiscrezioni da un’informativa della Guardia di finanza trapelerebbe che Verona era consapevole dei prodotti Italease. Netta la replica del Banco: i verbali «non hanno mai affermato che c’era consapevolezza» ma solo che «l’eventuale consapevolezza» avrebbe potuto costituire un aspetto degno di «approfondimento investigativo».