Il gelo non dà tregua Stazioni metro aperte ai senzatetto

Il freddo non dà tregua, anzi le temperature caleranno ancora durante le vacanze di Natale, e il Campidoglio si attrezza per assistere i senza fissa dimora. Fino al prossimo 4 gennaio l’assessore alle Politiche sociali Sveva Belviso ha predisposto, in collaborazione con Metropolitane di Roma, l’apertura straordinaria notturna delle metropolitane per consentire il ricovero delle persone che non hanno un tetto. Della linea A, resteranno aperte Barberini, Flaminio, piazza Vittorio e San Giovanni; della linea B, Piramide, Tiburtina e Ponte Mammolo.
«L’assistenza delle persone senza fissa dimora - dice l’assessore - sarà a cura dell’Arciconfraternita del SS.Sacramento e San Trifone che darà supporto con generi di prima necessità, mentre l’Ama si occuperà della pulizia delle stazioni che presteranno il servizio di ricovero».
«L’apertura straordinaria delle metropolitane nelle ore notturne - spiega la Belviso - risponde all’obiettivo di dare una risposta al disagio di quella fascia di persone fragili, più difficili da raggiungere e da coinvolgere nel progetto di assistenza contro il freddo messo a punto dall’amministrazione comunale. Quest’anno con il piano freddo mettiamo a disposizione 11 strutture pronte ad accogliere 600 persone ogni notte, il 65 per cento in più rispetto allo scorso anno, fornendo un supporto completo che va dal cambio di vestiario all’assistenza sanitaria. Siamo consapevoli che diverse persone scelgono comunque di restare per strada, nonostante le sollecitazioni della nostra sala operativa sociale che ogni notte effettua i percorsi di ricognizione dei luoghi maggiormente frequentati da senza fissa dimora. Proprio per venire incontro alle loro esigenze - conclude l’assessore - abbiamo previsto anche quest’anno l’apertura straordinaria delle metro nelle notti più fredde. Oltre a ringraziare Metropolitane di Roma, l’Ama, l’Arciconfraternita e la Protezione Civile di Roma per il prezioso contributo, voglio rivolgere un appello ai cittadini che, attraverso le segnalazioni di eventuali situazioni di disagio al numero verde 800440022 , possono darci un aiuto concreto a individuare le persone maggiormente in difficoltà».
La Caritas diocesana di Roma ha attivato intanto da ieri notte un presidio mobile per i senza fissa dimora e altri 50 posti letto. Un camioncino con dei volontari girerà nei punti maggiormente utilizzati dagli homeless per cercare riparo distribuendo coperte e generi di conforto e ristoro (latte caldo, panini, indumenti).
La Caritas ha inoltre disposto l’ampliamento delle strutture ricettive presso l’Ostello Don Luigi Di Liegro in Via Marsala 109 alla Stazione Termini con altri cinquanta posti letto.
Attivo 24 ore anche il numero telefonico 06.4441319 per ricevere segnalazioni di persone in difficoltà: in particolare senza dimora isolati, anziani e malati che rischiano di non essere raggiunti dalla rete di assistenza.