Gelo, piogge e nuove nevicate: in arrivo un Natale freddo

In arrivo una nuova
perturbazione: peggioramento da Santo Stefano su tutto il Paese, con temperature in brusca discesa. Previste nevicate a bassa quota

Roma - Una nuova perturbazione arriverà sull’Italia a Natale portando pioggia, neve e freddo su buona parte del paese. Sono le previsioni del Centro Epson meteo secondo cui l’alta pressione e il bel tempo lasceranno dal 24 spazio ad un nucleo di aria gelida proveniente dal nord Europa che raggiungerà il Mediterraneo portando sull’Italia freddo intenso, venti forti, piogge diffuse e nevicate fino a quote molto basse. Gelo e neve, che la centro-nord imbiancherà anche alcune zone costiere e di pianura, insisteranno a Santo Stefano e nel fine settimana del 27 e 28 dicembre.

Per il pericolo di caduta slavine, è stato chiuso al traffico un tratto di quattro chilometri tra il Passo Campolongo e Arabba, in Val Badia (Belluno). Lo comunica Veneto Strade, che conferma la chiusura per pericolo slavine anche di un tratto della strada provinciale di Vigo di Cadore (dal Rifugio Tenente Fabbro fino al confine con la provincia di Udine) e di quella del Passo Fedaia, dalla Malga Ciapela fino al Passo (confine con la provincia di Trento). Dalle 11 alle 16 resterà chiuso anche un tratto della strada regionale delle Dolomiti da Arabba a Livinallongo. Durante la notte il forte vento in quota ha comportato la formazione di accumuli di neve in strada su quasi tutti i passi Dolomitici, rendendo difficoltosa la circolazione. Tuttora si registrano forti raffiche di vento e si raccomanda pertanto di percorrere queste strade in caso di effettiva necessità, montando le catene da neve.