Geloso dell’ex moglie ammazza il rivale

È la gelosia che ha spinto Maurizio Marcianò, 41 anni, a uccidere Ezio Mollo, ginecologo cinquantunenne a Venaria (Torino). L’edile calabrese, che ha confessato ieri sera dopo l’arresto, è pregiudicato per associazione a delinquere di stampo mafioso (era stato affiliato alla ’ndrangheta). Si era separato dal 2004, ma era ancora geloso della ex moglie, e non accettava di averla persa. Era convinto che avesse una relazione con il medico, tanto che in passato lo aveva già minacciato.