Gemelline sparite In casa Schepp nessuna traccia di veleno

In casa di Matthias Schepp a Saint Sulpice non sono state trovate tracce di «sostante tossiche o letali» con le quali l’uomo potrebbe aver avvelenato le figlie, le gemelline Alessia e Livia di cui non si hanno più notizie da quando il padre si è suicidato a Cerignola (Foggia) il 3 febbraio. È quanto ha accertato la polizia elvetica dopo una serie di analisi scientifiche sugli oggetti prelevati nella villetta dove viveva Matthias dopo la separazione con la moglie Irina. Prima di sparire con le bimbe Scheppa aveva navigato su internet cercando consigli e materiali per l’avvelenamento.