Gemina, Italmobiliare vende

da Milano

Dopo Pirelli ed Edison, anche il gruppo Italmobiliare annuncia l’uscita da Gemina con la cessione della propria partecipazione, pari a poco più del 2% del capitale. È quanto si apprende da una nota della società. Italmobiliare e Miotir - si legge - hanno raggiunto ieri un accordo finalizzato alla cessione delle azioni Gemina detenute dal gruppo: 8.408.441 azioni ordinarie (2,31% del capitale) in titolarità a Italmobiliare e 7.515.513 azioni ordinarie (2,06% del capitale) in titolarità a Italcementi che saranno tutte apportate al sindacato di blocco di Gemina.
Le azioni detenute da Italmobiliare e Italcementi, secondo quanto previsto dal patto di sindacato, saranno preventivamente offerte, in proporzione alle rispettive partecipazioni, agli attuali pattisti.
Miotir si è impegnata a rilevare, oltre alla propria quota parte, anche le azioni che non dovessero essere acquistate dagli altri aderenti al patto. Italmobiliare e Miotir hanno raggiunto, inoltre, un accordo finalizzato alla cessione di 60.752 azioni ordinarie Gemina detenute da Italmobiliare e non sindacate. Le cessioni avverranno a un prezzo unitario di 2 euro per azione, per un controvalore complessivo di circa 32 milioni di euro.
Ieri a Piazza Affari il titolo Gemina ha chiuso a 1,97 euro, in crescita dell’1,65 per cento.