Gemina, oggi il cda su Igli

da Milano

È in programma per oggi una
riunione del consiglio di
amministrazione di Gemina, che ha all'ordine del giorno l'andamento gestionale della finanziaria milanese. Secondo l’agenzia Radiocor, che ha ieri citato fonti finanziarie, non è escluso che in consiglio d’amministrazione venga esaminata anche la complessa vicenda relativa al «congelamento» dell'uscita di Gemina da Impregilo, che sembrava imminente dopo la decisione del nuovo azionista Igli (la società composta da Argofin, Tesir, Autostrade ed Efibanca), che controlla il general contractor, di esercitare l'opzione call sull'11,78% del capitale in mano alla finanziaria milanese (facoltà che scade nella primavera del 2008). Un congelamento che avrebbe bloccato di conseguenza anche l'ingresso di Salvatore Ligresti, tramite l’Immobiliare lombarda, nella compagine di Igli rilevando la quota del 20% attualmente in capo a Efibanca, merchant bank del gruppo Bpi. Una situazione di impasse che riguarda anche un altro dossier in capo a Gemina, vale a dire la cessione dell'1% che detiene in Rcs Mediagroup. L'anno scorso, a seguito dell'acquisto del 12,5% della società di costruzioni, a Igli era stata concessa anche un'opzione per comprare a partire da quest'anno il rimanente 11,7% di Impregilo in mano a Romiti.