Gemina paga (-9,8%) la rottura Alitalia-Air France

Il fallimento delle trattative tra Alitalia e Air France penalizza il titolo Gemina, controllante di Aeroporti di Roma. Il titolo ha chiuso in perdita del 9,79% a un prezzo di riferimento di 0,86 euro. Nelle sale operative si teme che il possibile collasso di Alitalia (ieri sospesa dalle contrattazioni di Piazza Affari) si traduca in una drastica riduzione dei voli negli scali romani gestiti da Adr. Il piano dell’amministratore delegato e presidente dimissionario di Alitalia, Maurizio Prato, prevedeva infatti un rafforzamento di Fiumicino a fronte di un ridimensionamento dell’hub milanese di Malpensa, stessa direzione in cui si indirizzavano anche i programmi dei francesi. L’attuale nulla di fatto con Air France apre invece uno scenario incerto, in attesa di capire se prenderà corpo la cordata italiana.