Gemina: il patto decide domani la sorte dell’1% di Rcs

da Milano

Il patto di sindacato di Gemina è in arrivo per domani. La data e l’ora dell’incontro, secondo quanto ha riportato l’agenzia Radiocor, sono state ieri oggetto di verifica con un giro di telefonate tra i vari componenti del patto, impegnati in questi giorni nelle semestrali delle rispettive società. La finanziaria di via Turati, che proprio ieri pomeriggio ha riunito il consiglio d’amministrazione, ha temi importanti aperti: il dossier Adr, la situazione della collegata Impregilo e, prevedibilmente, la già decisa cessione dell’1% di Rcs agli altri componenti del patto che governa la società editrice del Corriere della Sera. Il tema Adr è stato tra gli argomenti all’attenzione del cda di oggi della società che si è riunito ufficialmente per il posticipo della semestrale a fine mese in attesa della rifinitura dei conti della collegata Impregilo. La società ora partecipata da Igli ha annunciato venerdì scorso il rinvio dell’approvazione della semestrale a fine settembre. Sull’operazione Rcs c’è già il via libera di Gemina e in questi giorni ci sono stati contatti per la non facile definizione del prezzo di cessione delle azioni agli altri grandi soci del gruppo editoriale di via Rizzoli. Comunque il Consiglio d’amministrazione della società dei Romiti, prendendo atto che la collegata Impregilo sottoporrà la relazione semestrale all’approvazione del cda il prossimo 29 settembre e che l'applicazione delle norme contabili Ias/Ifrs è stata portata a termine, ha deliberato di redigere la semestrale in conformità ai nuovi principi contabili. La relazione sui sei mesi di Gemina - secondo quanto si legge emessa ieri dal gruppo - verrà sottoposta all’approvazione del cda convocato per il prossimo 29 settembre con la conseguente modifica del calendario che prevedeva la convocazione del consiglio per oggi.