Geminiani super: il «baby Tiger» è di casa nostra

10 a Padraig Harrington. Olimpico. Più di Bolt. Più di Phelps. Per i golfisti appassionati la sua accoppiata estiva British Open-Pga Championship vale più di qualsiasi medaglia d'oro conquistata a Pechino. E allora chissenefrega se anche a Londra 2012 il golf non ci sarà.
8 ad Alessandro Tadini. In risalita. Zitto zitto, il varesino, dopo aver perso per pochi spiccioli la carta del Tour Europeo, sta scalando con umiltà la classifica del Challenge. Per ora è comodamente quinto. E ha già una scarpa chiodata sullo European Tour del prossimo anno.
7 ½ al calendario. Inesorabile. Finito agosto, finite le vacanze. Si rientra in città, si rientra in ufficio. Ricominciano le gare di circolo... ricomincia il Tour... de force... !
9 a Domenico Geminiani. Una promessa. Facciamo il tifo per questo strepitoso undicenne italiano handicap 1, trapiantato negli States: campione del mondo under 12, vincitore dell'Orange Bowl e primo nel ranking Usa per gli under 12, quest'estate ha fatto sfracelli anche nei nostri campionati. È nato un nuovo Tiger... a Faenza...
5 a Greg Norman. Smemorato. In un'intervista rilasciata a Men's Vogue lo Squalo ha dichiarato che i moderni pro sono psicologicamente dominati da Tiger Woods. Da che pulpito! In effetti, non è che lui con Faldo se la passasse poi tanto meglio...