General Motors Lutz: «La politica detterà i tempi della quotazione»

La tempistica della richiesta di Ipo di General Motors è in parte politica. Lo afferma in un’intervista all’emittente «Cnbc», Bob Lutz, l’ex vice presidente di Gm, secondo il quale la casa automobilistica deve fare di più oltre che migliorare il modo in cui viene percepita dal pubblico. Gm ha presentato nella tarda serata di mercoledì il prospetto relativo alla propria richiesta di Initial public offering alla Sec, che, di solito, impiega fra i 30 e i 90 giorni ad esaminare le pratiche. Se tutto procedesse secondo le attese, Gm potrebbe tornare in Borsa fra la fine di ottobre e il Thanksgiving, che cade l’ultimo giovedì di novembre, il che significa a ridosso delle elezioni di medio termine. Un successo nella quotazione di Gm avrebbe quindi - spiegano alcuni osservatori - anche una valenza politica importante per il partito democratico.
Il settimanale Economist, nel numero in edicola oggi, si scusa intanto con Obama. «Una scusa è dovuta a Barack Obama: il suo takeover», l’intervento per rilevare Gm, «sarebbe potuto andare male, orrendamente, ma così non è stato».