Generale de Santé Maxi cedola per i soci

L’80% del gruppo in mano a Dea Mediobanca e Antonino Ligresti

da Milano

Un maxi dividendo straordinario da 420 milioni di euro. Questa, secondo quanto riferito dall’agenzia Radiocor, la decisione presa venerdì in serata dal consiglio di sorveglianza di Generale de Santé (Gds), il principale gruppo della sanità privata francese. Per l’80,6% la maxicedola andrà a Santé Sa, la holding attraverso cui operano i soci italiani Dea Capital (possiede il 43,01% della finanziaria), Antonino Ligresti (47%) e Mediobanca (9,99%).
Ad approfittarne per il resto sarà il mercato, visto che la società è quotata alla Borsa di Parigi (ieri il titolo si è impennato chiudendo con un guadagno di oltre il 4%).
Santé Sa, la controllante, utilizzerà le risorse finanziarie così ottenute «per la riduzione del debito in essere», nato nei mesi scorsi anche per finanziare l’Opa che ha portato i tre partner italiani a oltre l’80% della società. La distribuzione avviene nel contesto di un’operazione di rifinanziamento per complessivi 1.085 milioni avviata da Generale, che a fine settembre scorso aveva un debito netto di 617 milioni. A loro volta i soci italiani hanno annunciato la stipula di contratti di finanziamento «a sostegno dell’acquisizione e dello sviluppo di Generale» per un totale di 1,45 miliardi.