Generale russo: «L’Iran è incapace di fare l’atomica»

L’Iran non è in grado di produrre armi nucleari in un futuro prossimo o lontano: lo ha dichiarato ieri il capo di stato maggiore russo, il generale Yuri Balouievski. «Posso dire con certezza che ciò che fa l’Iran oggi non gli permette di fabbricare un’arma nucleare in un futuro prossimo o lontano», ha detto il generale. Balouievski ha aggiunto che Teheran vorrebbe armarsi solo «per impedire un’azione militare» contro il Paese. Tuttavia, il capo di stato maggiore non ha escluso che materiali utilizzati nel quadro del programma nucleare civile iraniano «possano essere utilizzati anche per la fabbricazione di armi nucleari». La Russia è il principale fornitore di tecnologia nucleare civile e di armi convenzionali dell’Iran. Martedì scorso l’Iran ha annunciato di aver proceduto con successo a un arricchimento dell’uranio su scala ridotta, in contrasto con quanto chiesto dal Consiglio di sicurezza dell’Onu e dall’Agenzia internazionale per l’energia atomica (Aiea). Teheran sostiene di voler procedere nelle sue attività di arricchimento per scopi civili, ma la comunità internazionale teme che voglia invece dotarsi di armi nucleari.