Il generale Tricarico «Equipaggiare meglio i Predator e aumentare gli elicotteri»

«Sì alle bombe sugli aerei italiani Amx, ma tenendo in massima considerazione la salvaguardia della vita umana: in un contesto ambientale come quello dell’Afghanistan non sarà comunque possibile impiegare i cacciabombardieri su larga scala». È l’opinione del generale Leonardo Tricarico, ex capo di Stato maggiore dell’Aeronautica, secondo cui sarebbe più utile dotare di missili i velivoli senza pilota Predator e aumentare il numero degli elicotteri. «L’impiego delle bombe è giusto - spiega -, sono più precise dei cannoncini di bordo. Però si possono impiegare solo quando il rischio di danni collaterali risulta zero o quasi zero». Ad avviso di Tricarico «la cosa assurda è, piuttosto, non aver ancora fornito di armamento di precisione i nostri Uav, cioè gli aerei senza pilota. Considerato che il 30-40% degli ordigni sono oggi individuati dagli Uav, credo che dotarli di sistemi d’arma sia una cosa su cui non si possa ulteriormente indugiare». La Russa ha anche annunciato l’invio di più elicotteri. «Finalmente - commenta Tricarico -, ciò consentirà di ridurre i rischi dei trasporti terrestri. Un mezzo come l’EH-101, di recente acquisizione ora non c’è, ma sarebbe utilissimo».