Generali cresce ad Est: doppio colpo in Romania

Generali Ppf holding ha siglato un accordo con Ppf investments, gruppo di private equity, per rilevare il controllo delle compagnie assicurative romene Ardaf (72,7%) e Rai (99,9%). Non è il grande colpo a cui il gruppo sta lavorando da tempo, per il quale si sta guardando a Russia e Spagna, e di cui ha recentemente parlato il comitato esecutivo. Ma più semplicemente il coronamento di un percorso iniziato con la costituzione della joint venture con Ppf holding, a cui fanno capo le attività dell’Est Europa di Generali. Nel senso che Ardaf e Rai rappresentano il capitolo romeno del disegno triestino, già controllate da Ppf attraverso il private equity. Da ieri la situazione societaria è stata razionalizzata, con Generali che diventa il terzo protagonista del mercato romeno.
«La Romania - ha dichiarato Sergio Balbinot, ad di Generali - è per noi un mercato strategico. Con questa operazione raddoppiamo la nostra quota nel mercato assicurativo romeno, raggiungendo l’11,7%. Cresce anche la capacità distributiva del gruppo con una rete ora di 8.000 agenti, presenti capillarmente in tutto il Paese». Il venditore, come detto, è Ppf investments, società di private equity del gruppo partner di Generali. Ardaf è una compagnia attiva sia nel vita che nel danni, con un volume totale di premi lordi pari a 48,4 milioni di euro nel 2007, in gran parte generati dal segmento danni e in particolare da quello Rc auto. La compagnia è principalmente focalizzata sul settore retail e si avvale di una rete distributiva di 35 filiali, 222 agenzie e oltre 5.100 agenti. Rai è specializzata nel segmento viaggi e assicurazione medica, settori nei quali è leader di mercato con premi lordi per 7,8 milioni di euro nel 2007.