Generali cresce in Sch

Generali arrotonda la quota nel banco Santander (Sch), sia pure solo di qualche centesimo. Come risulta dalle comunicazioni alla Cnmv, autorità di vigilanza del mercato spagnolo, il gruppo triestino ha informato di aver incrementato la propria partecipazione fino all’1,303% rispetto all’1,29% detenuto al 17 febbraio scorso e dall’1,223% del dicembre 2005. I legami tra Trieste e il numero uno bancario spagnolo sono sanciti dalla presenza di Antoine Bernheim nel cda del Santander e da quella di Ana Patricia Botin nel board del Leone.