Generali fa shopping e va in Ucraina

da Milano

Si aggiunge l’Ucraina alla geografia internazionale delle Assicurazioni Generali che proseguono così il proprio cammino di penetrazione nell’Europa Centro-orientale. Il gruppo triestino presieduto da Antoine Bernheim ha infatti siglato un accordo per acquisire il 51% del capitale di Garant Auto, la prima compagnia Rc Auto dell’Ucraina, e Garant Life (specializzata nel settore vita). A vendere è stata la locale UkrAvto.
Con questa mossa, che è stata perfezionata attraverso la controllata Generali Holding Vienna, sale così a nove il numero dei Paesi dell’area centro orientale dove è presente il Leone triestino: 3,5 milioni il totale dei clienti. Positiva la reazione di Piazza Affari dove Generali ha messo a segno un rialzo del 2,95% terminando la seduta a 27,91.
Ad alimentare l’interesse sul titolo sono stati anche il verdetto di Ubs, che ha consigliato di puntare sul titolo, e il riaffacciarsi delle indiscrezioni secondo cui il Leone sarebbe nuovamente al centro di appetiti internazionali. A partire da quelli francesi che fanno perno su Axa che potrebbe marciare su Generali così da riequilibrare il confronto con la rivale Allianz. Una ricostruzione rilanciata ieri dal Sole 24 Ore ricordando anche gli interrogativi legati alla destinazione di alcuni pacchetti azionari del Leone legati alle obbligazioni convertibili che hanno sancito il disimpegno di Unicredit e Capitalia.
Tornando all’Ucraina, l’amministratore delegato Sergio Balbinot ha rilevato come l’operazione sposi gli obiettivi del piano 2006-2008: il tasso medio di crescita del comparto assicurativo ucraino è stato del 42% negli ultimi tre anni. «In queste realtà per un operatore straniero - prosegue Balbinot - non solo è importante esserci ma è altresì essenziale arrivare per primi e collocarsi nelle posizioni di testa. Attraverso l’acquisizione del gruppo Garant Auto, Generali diventa uno dei primi operatori del mercato ucraino e si posiziona alla testa degli assicuratori stranieri fin qui attivi nel Paese». Entrando nel dettaglio il gruppo Garant Auto ha raggiunto nel 2005 una raccolta premi complessiva di 42,6 milioni (19,7 milioni l’anno precedente) con una base clienti di 400mila unità. Garant Life occupa, invece, il terzo posto nel Paese per il business vita. L’operazione è soggetta al via libera dell’Antitrust ucraino.