Generali, al via il lancio di un bond da 4,1 miliardi

Le Generali stanno preparando l'atteso bond subordinato. Lo ha detto uno dei lead manager dell'operazione che saranno Hcbc, JP Morgan e Mediobanca. Il bond sarà del tipo Tier I callable dopo il decimo anno e avrà in tranche in euro e in sterline, hanno detto a Reuters fonti vicine all'operazione. Le tranche saranno a tasso fisso fino alla data del call e poi diventeranno a tasso variabile. L'ammontare sarà becnhmark per entrambe le tranche, per un ammontare deliberato dal cda fino a 4,1 miliardi di euro. Il bond verrà presentato presso gli investitori istituzionali con un road show che partirà il prossimo 23 maggio e durerà una settimana. Il lancio dell'operazione è atteso tra fine maggio e inizio giugno.
Generali aveva annunciato l'intenzione di emettere bond di tipo subordinato e ibrido per un totale di 4,1 miliardi già all'inizio di marzo, in occasione della presentazione del piano industriale 2006/2008. In quell'occasione Generali spiegò l'intenzione di riacquistare azioni proprie fino a 1,8 miliardi e di acquistare minorities in Germania, Austria e Svizzera oltre al 10% di Midgal in Israele per un totale di 2,3 miliardi. L'emissione del nuovo debito deve finanziare tali operazioni.