Generali in retromarcia

Esaurite per ora le notizie e le voci su possibili merger in campo bancario, Piazza Affari sta valutando, in concreto, le conseguenze delle operazioni fin qui proposte. Così gli indici sono andati in «rosso», trascinati dai comparti bancario e assicurativo, con una perdita media dello 0,35%, contro un modesto rafforzamento (più 0,09%) dell’indice AllStars. Scambi sempre consistenti, per un controvalore di oltre 8,3 miliardi. Tra i bancari penalizzate Pop.Milano e Bper, per i contrasti emersi sui rapporti di concambio e nonostante il miglioramento dei rating da parte di S&P e Fitch; cede Montepaschi, ma correggono pure Capitalia e Unicredit. Retromarcia per Mediobanca, con la partecipata Generali che perde oltre il 2%. Pesante correzione per Vittoria assicurazioni (meno 3,9%). Tra i titoli minori, rally di Fidia (più 10,2%), ma in rialzo Marcolin (più 9,8%) dopo l’ingresso nel capitale di Lemanik Sicav.