Generali, riacquisto di azioni proprie al via

L’ad del gruppo: barile del greggio a 40 dollari dopo il 2011

da Milano

Le Assicurazioni Generali hanno riavviato il programma di acquisto di azioni proprie, come annunciato lo scorso 2 agosto. Gli acquisti effettuati, ha precisato ieri una nota del gruppo triestino, verranno comunicati al mercato con cadenza mensile, come richiesto dalla normativa. All’inizio del mese, in occasione dell’annuncio della semestrale, la compagnia del Leone aveva comunicato la volontà di tornare al programma di buy-back «per un ammontare massimo di 1,5 miliardi». Il programma, già in cantiere, era stato sospeso più o meno un anno fa in occasione dell’acquisto di Toro.
L’autorizzazione dell’assemblea di Generali al piano di riacquisto risale al 29 aprile 2006 e ha una validità di 18 mesi: gli acquisti annunciati potranno quindi protrarsi sino alla fine del prossimo ottobre. Uno dei due amministratori-delegato del gruppo, Giovanni Perissinotto, nell’annunciare la riapertura del piano, aveva rilevato l’intenzione di chiudere il buy-back «piuttosto velocemente». Nella seduta di ieri il titolo ha guadagnato in Borsa lo 0,92% a 29,62, lo 0,8% in più rispetto ai 29,39 euro del 2 agosto. Nello stesso periodo l’indice S&PMib è cresciuto dello 0,6 per cento.