Una «generazione di fenomeni» batte Cuba e vince il Mondiale

Sestetto epico: Andrea Zorzi, Luca Cantagalli, Andrea Lucchetta, Paolo Tofoli, Lorenzo Bernardi e Andrea Gardini, guidati in panchina da Julio Velasco. È la cosiddetta «generazione di fenomeni», quella per più di un decennio ha fatto la storia della pallavolo. I campionati del mondo in Brasile del 1990, segnano l’inizio di un ciclo incredibile di vittorie: l'Italia arriva seconda nel proprio girone, poi negli ottavi elimina la Cecoslovacchia (3-0), l'Argentina nei quarti (3-0) e il Brasile, Paese ospitante, in semifinale (3-2); in finale contro Cuba gli azzurri vincono 3-1 dopo 9 match ball: tocca al leggendario Lorenzo Bernardi, eletto in seguito giocatore del secolo, l'onore di chiudere l'ultimo punto azzurro del primo trionfo iridato.