Genio precoce prese il nome della nutrice

Umberto Poli nasce a Trieste il 9 marzo 1883, da madre ebrea e padre cristiano. Durante l’infanzia viene affidato alla contadina slovena Peppa Sabaz, e si affeziona alla nutrice tanto da scegliere Saba come pseudonimo. In gioventù si dedica agli studi in modo irregolare, sviluppando però una precoce attrazione per la musica e la poesia. Nel 1903 si trasferisce a Pisa per frequentare l’università, ma già nel 1904 rientra a Trieste. In quanto cittadino italiano, pur vivendo nell’Impero Austro-Ungarico, nel 1907 Saba parte per il servizio militare destinato a Salerno. Allo scoppio della prima guerra mondiale è richiamato alle armi; mentre durante la seconda, a causa delle leggi razziali, è costretto nascondersi e a spostarsi in varie città, tra cui Roma e Firenze. Muore a Gorizia il 25 agosto 1957.