In gennaio -20,7% E la quota di Torino scende al 29,2%

A gennaio Fiat Group Automobiles ha immatricolato quasi 48mila vetture (-27,7% su gennaio 2010) e ha visto la quota scendere al 29,2% dal 32% di un anno fa. «Tuttavia - rilevano da Torino - i dati mettono in evidenza il positivo trend in recupero degli ultimi mesi del 2010. Infatti, il gruppo aveva ottenuto una quota del 27,5% a ottobre, del 28,5% a novembre e del 29,7% in dicembre». Il Lingotto informa di avere avviato, «in previsione del protrarsi della flessione nelle vendite, numerose iniziative commerciali».
Il mese scorso il marchio Fiat ha consegnato oltre 34mila vetture (-34,3%). Più di 7mila le immatricolazioni (-21,8%) per Lancia, mentre Alfa Romeo conferma anche a gennaio il buon momento: quasi 6.600 vebdite (+1,5%) grazie alla Giulietta. Il 2011, in generale, è iniziato per il settore in profondo rosso: -20,7%. «Sul dato - osserva il Centro Studi Promotor - ha probabilmente influito in negativo anche un mutamento di politica commerciale di alcune case che hanno annunciato di non voler più ricorrere ai “chilometri zero”. Senza questa situazione il risultato di gennaio avrebbe potuto essere lievemente migliore». In allarme i concessionari interpellati dal Csp GL events: il 67% dichiara bassa l’affluenza di visitatori nei saloni, il 72% comunica bassi livelli di acquisizione ordini e il 42% s’attende un calo delle vendite a tre-quattro mesi.