Il Genoa aspetta Menegazzo Samp in pressing su Dainelli

Genoa e Sampdoria si stanno muovendo in quello che è chiamato il mercato di riparazione. La storia del campionato insegna che è il mercato di metà campionato non può eliminare o risolvere tutti problemi. Però per le società rossoblucerchiate che posseggono già una buona intelaiatura può diventare importante. O forse sarebbe meglio dire interessante.
In casa Genoa tra campionato ed Europa si sono evidenziate alcune lacune. Una per reparto. Se in attacco Floccari e Crespo non sono riusciti ancora a dimostrare tutto il loro valore, è ormai appurato che manca un difensore centrale ed un centrocampista centrale. Se per il reparto arretrato Barzagli e Rinaudo sono più che ipotesi, in mezzo al campo sembra ormai fatta per il brasiliano del Bordeaux Menegazzo. Si parla di un contratto di quattro stagioni e mezza. I tifosi però non smettono di credere all'ipotesi Ledesma (Lazio) mentre da Firenze rimbalza la voce di una trattativa per Martin Jorgensen. L'ipotesi Acquafresca appare lontana, mentre Preziosi ha smentito l'interesse della Fiorentina per Floccari.
A Corte Lambruschini hanno le idee chiare. Non si è parlato di mercato fino alla sconfitta di Livorno, quando il tecnico Del Neri ha sollevato il problema. Se in attacco con l'arrivo di Mancini al Manchester City sono tornate in auge le voci delle cessioni di Cassano e Pazzini smentite da società e procuratori, si fa sempre più calda l'ipotesi di Dainelli della Fiorentina, dopo il probabile arrivo in viola di Felipe. Zauri e Bellucci sono vicini alla cessione. Per il primo si parla dell'interessamento di Siena e Livorno. Dalla Toscana potrebbe arrivare Calaiò per l’attacco e se dovesse partire Franceschini potrebbe arrivare Guberti dalla Roma. Capitolo portieri: mentre si cerca una sistemazione per Fiorillo si parla di un interessamento per Julio Sergio (Roma) in vista della prossima stagione se non si riuscisse ad allungare il contratto di Castellazzi.