Il Genoa balla sulle punte con Lopez

Luca Russo

Josè Aleixo Ferreira Mamede è un calciatore del Genoa. È bastata una giornata di contatti ieri per definire l’accordo con il centrocampista portoghese prelevato dal Messina. Le basi si erano gettate nei giorni scorsi e il ritorno in Italia di Enrico Preziosi ha accelerato la trattativa intavolata dal direttore sportivo Angelo Fabiani, che già conosceva il giovane avendolo avuto nello Stretto.
L’ufficializzazione dell’operazione è attesa per oggi, quando il giocatore dovrebbe arrivare a Genova. La società rossoblù si è così assicurata un centrocampista, 32 anni a febbraio, in grado di fornire qualità, quantità e soprattutto esperienza. Mamede arriva infatti a vestire la maglia rossoblù dopo due anni e mezzo di Messina e tre di Reggina. Il centrocampista, affermatosi nel Vitoria Setubal, quest’anno avversario della Samp in Coppa, è dotato di forza fisica e di visione tattica che gli consentono di interrompere la manovra avversaria e di far ripartire quella della sua squadra.
Intanto prima giornata genovese per Dante Lopez che ieri, con il suo procuratore, si è incontrato con i dirigenti rossoblù per definire i particolari di un contratto che dovrebbe essere firmato nei prossimi giorni. L’attaccante paraguaiano resta in sospeso tra un prestito in serie A fino a giugno ed un impiego da subito sotto la Lanterna. Tutto dipenderà dagli incontri con Fava che oggi potrebbero registrare novità importanti. Novità che invece non sono arrivate dal fronte giudiziario. L’incontro romano alla Camera di Conciliazione ed Arbitrato in programma ieri pomeriggio è slittato per un impegno inderogabile di uno degli avvocati rossoblù, il professor Sergio Maria Carbone. Fino all’ultimo si è cercata una soluzione ma alla fine d’accordo con il Coni è stato deciso un rinvio a data da destinarsi. Un segnale che può essere letto positivamente anche alla luce del fatto che nel frattempo potrebbe essere intavolata una mediazione da sancire definitivamente all’Arbitrato.
In discussione ci sono le sanzioni inflitte al Genoa e una richiesta risarcitoria avviata dai legali del Grifone. A Pegli intanto la squadra ha proseguito la preparazione in vista della sfida di domenica al Ferraris contro il Ravenna. Non si è visto Cristian Stellini fermato da un attacco influenzale. Le sue condizioni verranno valutate meglio oggi così come quelle di Daniele De Vezze che ieri si è invece allenato a scartamento ridotto, guardato a vista dal dottor Mauro Casaleggio e dal rieducatore Paolo Barbero per un affaticamento.
Sul fronte della Fondazione continuano le adesioni dei privati mentre nel corso della prossima assemblea generale dell’Associazione Club Genoani in programma il 21 gennaio verranno definite le modalità con le quali i club potranno legarsi alla nuova creatura rossoblù.