Genoa a caccia del primo gol: in attacco pronta la staffetta

Sperava di poter tornare ad una situazione di normalità, ma anche oggi contro il Livorno Gian Piero Gasperini si ritroverà almeno in difesa con gli uomini contati. Alle assenze sicure di Masiello e Santos infatti si è aggiunta quella di De Rosa. La caviglia colpita in allenamento la settimana scorsa si è di nuovo gonfiata. In un primo momento si era addirittura parlato di una microfrattura, ma l'eventualità è stata scongiurata. Il giocatore è stato fermato e le sue condizioni verranno valutate nei prossimi giorni. Abile e arruolato invece è Bovo, mentre in panchina l'unico difensore sarà il giovane Ghinassi. In attacco è sempre più probabile la staffetta Borriello-Figueroa con l'argentino pronto ad entrare negli ultimi minuti. L'obiettivo è ovviamente togliere quel fastidioso zero alla voce gol segnati e nel capitolo vittorie. Ma Genoa-Livorno è anche un'autostrada di ricordi con l'ex presidente rossoblù Spinelli (ancora in dubbio se presenziare al match oggi in tribuna, ndr), gli ex Signorelli e Siri, l'ex difensore Galante che nel '95 con la maglia rossoblù sbagliò il rigore che spedì il Grifone nel lungo purgatorio della serie B.
La squadra amaranto ritroverà tra i pali Amelia. Fernando Orsi si gioca già la panchina e si affida alla coppia d'attacco Bogdani-Tavano. Prima dell'incontro c'è attesa per la passerella in campo della coppia Uefa Skuhravy-Aguilera mentre la famiglia di Andrea Lazzarotto, il giovane di Casarza Ligure ucciso nei giorni scorsi durante una festa e grande tifoso rossoblù, deporrà un mazzo di fiori sotto la Gradinata Nord. I biglietti della partita di oggi potranno essere acquistati anche questa mattina presso le ricevitorie Lottomatica mentre ieri tra polemiche e code è proseguita la prevendita dei biglietti per il derby. I tifosi rossoblù potranno esercitare ancora il diritto di prelazione per la Gradinata Nord nelle giornate di lunedì e martedì sempre al punto vendita sotto la tribuna dello stadio Ferraris.