Il Genoa cerca la via del gol con i suoi «gemelli diversi»

Caccia ritrova Milito ma non dorme di notte: «Non vedo l’ora»

Giovanni Porcella

Fuori Stellone, a far coppia con Milito ci sarà Caccia. Un ritorno al passato, esattamente all’inizio di questa stagione quando l’attaccante romano non era ancora in condizione e così al fianco dell’argentino c’era il pupillo di Preziosi e della Nord. Contro il Venezia, domani sera, nella partita che dovrà dare la serie A al Grifone ci sarà dunque l’altra coppia di gemelli del gol in versione rossoblù. E Caccia chissà cosa darebbe per segnare la rete della promozione: «Ho giocato poco, soprattutto nel girone di ritorno, ma sono ugualmente soddisfatto. Adesso non vedo l’ora di giocarla questa partita. Se toccherà a me darò il massimo, anche perché avrò al fianco un grande campione».
Caccia anche se è uno abituato a collezionare promozioni ammette di non dormire molto: «È difficile prendere sonno. E so che la stessa cosa succede a molti miei compagni. Vogliamo regalare una grande gioia ai nostri tifosi. Il Piacenza? Preferisco non parlarne. Siamo tutti concentrati sul Venezia che verrà qui senza regalarci nulla, ma anche se abbiamo molte assenze faremo il possibile per ottenere questa vittoria e raggiungere un obiettivo che meritiamo fino in fondo per quello che abbiamo fatto». Intanto Cosmi sta preparando la formazione. Pisacane ha buone chance di giocare, a meno che Thiago non recuperi e venga schierato nel ruolo di centrale con spostamento a destra di Gargo. A centrocampo Lamouchi dovrebbe recuperare anche se ieri non si è allenato (e per questo sono pronti Italiano e Rimoldi, e quindi giocherà con Tedesco, Rossi e Zanini o Lazetic. Arbiterà Morganti di Ascoli che ha già diretto il Genoa in questa stagione nella partita casalinga con il Bari, vinta 2-1 dai rossoblù, e la partita di Trieste terminata 0-0.