Il Genoa cerca il poker per finire l’anno in vetta alla classifica

Chiudere il 2006 in vetta alla classifica. Un sogno, un regalo da mettere sotto l'albero che Gian Piero Gasperini chiede alla sua squadra per coronare il dolce dicembre. Con questo spirito il Genoa torna in campo stasera al Ferraris con il Bari tre giorni dopo l'importante successo di Trieste, terzo consecutivo in campionato.
E così per calare il poker di vittorie dopo il novembre nero il tecnico rossoblù punta molto su due giocatori. Uno è il leone della fascia destra, l'uomo delle tre stagioni : Marco Rossi. L'esterno infatti ritorna dal primo minuto dopo l'assurda espulsione di Treviso e le due giornate di squalifica. Non sta nella pelle di poter mordere nuovamente l'erba del Ferraris Rossi dopo l'altro stop quello legato all'infortunio. E poi c'è Giuseppe Greco, il bomber da ritrovare. Sì perché se è vero che sabato scorso con il Frosinone ha gonfiato la rete dal dischetto, è vero anche che su azione manca all'appuntamento dal 21 ottobre con il Cesena, due mesi di astinenza fatti di problemi fisici e di un'involuzione che ha in parte coinciso con quella dei risultati della squadra.
Si ritorna al Ferraris e il modulo sarà di nuovo il 3-4-3 dopo le rivoluzioni obbligate con Frosinone e a Trieste. Quindi fiducia al centro dell'attacco per il giovane attaccante portoghese Diogo Tavares e, sopratutto, a Rubinho tra i pali. Quella del portiere brasiliano sarà un po' la prova del nove non dal punto di vista tecnico, ma dal punto di vista caratteriale. Tornerà infatti sotto la Nord dopo l'incredibile uscita in Coppa Italia con l'Empoli costata un rigore e, di fatto, l'eliminazione dal Trofeo. Di fronte ci sarà un Bari senza dubbio ambizioso con la terza miglior difesa del campionato (dodici gol subiti) e con un'imbattibilità iniziata il 25 novembre scorso dopo la sconfitta in trasferta a Frosinone. Il tecnico Maran che ha presentato il match ostendando tranquillità potrebbe riportare dal primo minuto in campo l'ex rossoblù Tabbiani. L'incontro, che sarà diretto da Luca Banti di Livorno, avrà ancora una volta sugli spalti la coreografia del Genoa Club For Children.
Un appuntamento particolare per i bambini rossoblù coi Babbo Natale dell'ACG a consegnare i doni. Prevista anche una speciale coreografia, a colorare uteriormente la piu' genuina e simpatica gradinata del mondo. Nel pre-gara verranno premiati gli istituti scolastici del concorso sul Genoa " I Grandi fanno la storia….gli altri la studiano". E intanto ieri sempre in tema natalizio il Genoa Club Figgi do Zena e il Circuito Rossoblù hanno fatto visita ai bambini dell'ospedale Gaslini di Genova per la consegna dei giocattoli raccolti nelle ultime partite allo stadio.
Mercato. Praticamente definiti gli arrivi di Bogdani e Masiello dal Siena. In uscita Zeytulaev e Biasi vicini al Verona.