Il Genoa conta su Bega. Dubbio Leon

Stavolta il Genoa giocherà sapendo già il risultato del Napoli. Fino adesso era accaduto il contrario, ma i rossoblù si auspicano che anche cambiando l’ordine dei fattori il prodotto sia il medesimo.
Infatti la squadra di Gasperini in anticipo ha sempre vinto. Ora tocca al Grifo, impegnato domenica sera a Marassi con la Triestina scendere in campo al Ferraris con alle spalle il verdetto di Brescia-Napoli. Potrebbe esserci un ulteriore allungo dei rossoblù, ma nessuno si fa illusioni.
L’importante è vincere con la Triestina, dicono a Pegli prima dell’allenamento sia Gasparetto che Masiello, chiamando in causa il pubblico che in questi giorni sta facendo la fila per abbonarsi alle ultime tre gare in casa.
Atto di fede e di amore del popolo genoano che ha risposto all’appello di giocatori e società con seimila minitessere già acquistate. E c’è ancora tempo per rivolgersi agli sportelli dello stadio e del Genoa Store dove l’affluenza risulta comunque meno caotica, oltre che per gli abbonamenti anche per i biglietti per la singola partita che sono disponibili. Il vicepresidente Pastorello aveva chiesto oltre venticinquemila presenze e tutto sommato sta per essere accontentato.
E a questo va aggiunto che sono già stati presi d’assalto le ricevitorie Ticket one per la trasferta di Mantova: su 2.500 tagliandi a disposizione, 1400 sono stati già venduti e nel tardo pomeriggio la distribuzione è stata sospesa.
La spinta a Rossi e compagni non mancherà nel testa a testa col Napoli, ma la concentrazione del gruppo di Gasperini è tutta sulla Triestina.
Una partita per volta ripete il tecnico che col Vado, in cui gioca curiosamente anche suo figlio, ha fatto altri esperimenti traendo una certezza: Bega è rimasto in campo per un’ora e puo’ dirsi recuperato.
Leon invece ha corricchiato poi ha preso parte nella ripresa al festival del gol contro la formazione vadese.
Finisce 5-0 con reti di Forestieri e Fabiano nel primo tempo, nella ripresa a segno Coppola, Leon ed Eusepi.
L’honduregno puo’ dirsi praticamente recuperato anche se Greco resta in preallarme.