Il Genoa diviso in «clan» per essere più unito

,

Luca Russo

Wilkommen Genoa. C'era la sala teatro del paese gremita mercoledì sera per salutare l'arrivo, per il secondo anno consecutivo, della squadra rossoblù a Neustift. È stato il vicesindaco del paese, assieme ai rappresentanti della locale azienda di promozione turistica, a dare il benvenuto alla squadra donandole un modellino raffigurante tre stelle alpine, fiore tipico e pregiato anche delle valli austriache. Dal pubblico colorato di rossoblù si è levato un coro: «Ma a noi di stella ne basta una» . E via con gli applausi e le danze che non hanno risparmiato nemmeno lo staff rossoblù. Sul palco sono saliti mister Gasperini, il team manager Salucci, il difensore Ambrogioni, e il responsabile dell'ufficio stampa Storace. Tutti impegnati in rondò tirolesi con cappello e piuma d'ordinanza. Un modo simpatico per fare gruppo anche fuori dal campo tra gli applausi divertiti dei tifosi saliti nello Stubai per stare vicino alla squadra. Un gruppo, quello guidato da mister Gasperini, che cerca di cementarsi anche fuori dal campo dove ieri la squadra ha sostenuto un solo allenamento dopo aver beneficiato di mezza giornata di riposo.
E allora diventa interessante scoprire anche gli accoppiamenti delle camere all'Happy Stubai, l'hotel a 4 stelle che ospita la squadra. Così si scopre il clan dei «messinesi» con la coppia composta da Coppola e Fusco arrivati nella scorsa stagione dalla Sicilia, poi ci sono i veronesi Adailton e Biasi. Curiosa la camera che vede assieme i due granatieri di questo Genoa Nieto e Tarallo mentre il resto della compagnia argentina, Rimoldi e Rios, si trova in un'altra stanza. La coppia più quotata sembra però quella composta da Grabbi e Greco. I due sembrano il gatto e la volpe fuori e dentro il campo e si candidano con la loro simpatia a diventare i trascinatori del gruppo. Intanto il numero di tifosi rossoblù in vacanza nel Tirolo austriaco continua a crescere. Tra oggi e domani sono attesi cinque pullman organizzati dall'Acg, dal Genoa Club Serrà Ricco, dal Gav - Gruppo Andrea Verrina e dal Genoa Club Milano. Domani infatti alle 18 c'è la prima uscita stagione del vecchio Grifone. E non importa se l'avversario è solo la rappresentativa della vallata dello Stubai. È il Genoa che conta mentre la quota abbonati si avvicina alle 10mila unità.