Genoa Domani a Brescia il ritorno di Palacio e Veloso dietro a Toni

Saranno servite le parole, o meglio la sfuriata post Vicenza, del presidente Preziosi a scrollare l'ambiente rossoblù? Inutile negare che le due trasferte consecutive con Brescia e Lecce, al momento molto, o forse troppo vicine al Genoa, chiariranno meglio quale piega potrà prendere il campionato dei Ballardini boys. Visto e considerato che poi il grifone avrà tre gare consecutive al Ferraris, tra cui il derby, tornare dal doppio impegno in trasferta con almeno quattro punti aprirebbe importanti orizzonti.
Il primo passaggio delicato si chiama Brescia. Due i maggiori punti di interesse. Il ritorno di Palacio che dovrebbe partire titolare, e la risposte che daranno sul campo Miguel Veloso e Kharja dopo l'attacco frontale subito dal presidente. I due nell'allenamento di ieri hanno lavorato con il resto del gruppo e dovrebbero essere quindi a disposizione del tecnico. Per quello che riguarda invece l'argentino, per la prima volta dal suo approdo al Grifone giocherà come seconda punta alle spalle di Luca Toni. Insomma ritornerebbe a coprire quel ruolo che nel Boca Juniors ha esaltato tutte le sue qualità sia di uomo assist che di realizzatore. Panchina per il rientrante Jankovic, mentre Palladino dovrebbe essere pronto per la trasferta di Lecce.
Acque molto agitate invece in casa delle rondinelle bresciane. Se già la classifica recita penultimo posto, le cinque reti incassate in Coppa Italia dal Catania non hanno fatto altro che aumentare la tensione. Iachini se non centrerà la vittoria contro il grifone, probabilmente sarà esonerato dal focoso presidente Corioni. E conoscendo la storia del Genoa in trasferta i tifosi cominciano a toccare ferro…
Capitolo mercato. Emiliano Moretti sembra sempre più vicino all'Inter, dopo che lo stesso allenatore Benitez avrebbe dato il consenso per l'arrivo dell'ex difensore del Valencia. Dai neroazzurri potrebbe arrivare in prestito per sei mesi il centrocampista ghanese Muntari.