IL GENOA FA LE PROVE A VICENZA E SI MUOVE SUL MERCATO

Piove su Neustift e l’ultimo allenamento in terra austriaca il Genoa deve farlo in palestra. E mister Gasperini la prende un po’ così, voleva provare gli schemi in vista del triangolare di stasera alle 20 quando scenderanno in campo Genoa, Vicenza e Udinese nel XII Memorial Alfonso Santagiuliana. Pazienza, il contrattempo è servito per mettere altra benzina nelle gambe con una lunga sedita in palestra. È un bel test quello di stasera, il Grifone dovrà subito mostrare i muscoli di fronte a due avversari tosti. Ci sarà qualche novità nella formazione rossoblu. Gasperini giustamente preferisce non rischiare, ci sono diversi elementi che potrebbero avere un turno di riposo. Iniziamo da Leonel Rios che aveva già saltato l’amichevole di Kufstein, l’argentino sta accusando qualche problema in più degli altri la dura preparazione. Qualche dubbio anche sull’utilizzo di Omar Milanetto e Marco Rossi, anche loro leggermente affaticati. In porta ci dovrebbe essere ancora una volta la conferma dal primo minuto del brasiliano Rubinho, la società deciderà il suo futuro nei prossimi giorni ed è giusto metterlo alla prova in un test di un certo livello.
L’assenza di Rios significherà ancora una chance importante per Greco, ritornato dopo i sei mesi trascorsi a Catanzaro: «Sono giovane, ho appena 23 anni ma sono determinato a sfruttare questa occasione. I treni non passano per tutta la vita, specie se è breve come quella di un calciatore. Con umiltà voglio crescere e dare il mio apporto. A gennaio mi era dispiaciuto partire, ma per fortuna sono tornato e con l’intento di recitare un ruolo importante». In avanti peraltro la concorrenza non manca, tanto che ieri l’argentino Figueroa era già a Genova ormai pronto a firmare. Mentre il mercato registra la trattativa ben avviata con la Ternana per un maxi scambio 3x2. In Umbria andrebbero Gazzoli, Mamede e Ambrogioni, mentre in rossoblù arriverebbero il centrocampista Kharja e Davide Nicola, un ex amatissimo dalla Nord.