Genoa-Juve si gioca a tavola

Potere delle televisione. Ormai la vera padrona del campionato di calcio, ma soprattutto dei tifosi e delle loro abitudini. Sono stati comunicati gli anticipi e posticipi dalla decima alla sedicesima giornata. Molti gli spostamenti per le compagini rossoblucerchiate. Il Genoa affronterà in posticipo serale (20.45) domenica 7 novembre il Palermo, mentre la partita casalinga contro la Juventus (21 novembre) si giocherà nell'anticipo dell'ora di pranzo alle 12.30. Sabato 11 dicembre ore 20.45 invece la sfida contro il Napoli al Ferraris. La Sampdoria giocherà giovedì 11 novembre a Parma (20.45) nel posticipo del turno infrasettimanale, che si disputerà il giorno precedente. Contro il Milan a Marassi invece si anticipa a sabato 27 novembre alle 18 per gli impegni dei blucerchiati in Europa League.
Dietrofront dei calciatori invece sul turno dell'Epifania. Il segretario generale dell'AIC Gianni Grazioli ha spiegato che i giocatori hanno deciso di scendere in campo il pomeriggio del 6 gennaio 2011 senza nulla in cambio. Resta solo la richiesta di ottenere sette giorni di ferie consecutive nel periodo natalizio.
Nei rispettivi quartier generali le due compagini hanno ripreso la preparazione in vista dei prossimi impegni.
Qui Pegli. Se Veloso e Jankovic hanno lavorato a parte per tutta la settimana scorsa a causa dei loro infortuni, il Gasperson sorride perché contro la Roma ritroverà Palladino. L'ex juventino si candida per una maglia da titolare, ma probabilmente sarà più facile il suo impiego a gara iniziata. Beppe Sculli rientra dalla squalifica, mentre con l'assenza di Veloso a centrocampo potrebbe ritrovare spazio capitan Rossi. Infatti con Kharja in mezzo dovrebbe giocare Rafinha che libererebbe il posto sulla fascia destra. Dainelli appare completamente recuperato e pronto per l'Olimpico, mentre saranno da verificare le condizioni di Destro rientrato con qualche acciacco dall'Under 21.
Qui Bogliasco. Sorride mister Di Carlo. L'infermeria si è completamente svuotata visto che sia Dessena e sia Obiang hanno lavorato con la squadra. Dalla doppia sfida degli azzurrini di Casiraghi contro la Bielorussia invece è tornato un Andrea Poli pienamente recuperato e pronto per ritornare titolare in campionato in vista del tour de force che aspetta la Sampdoria. In nove settimane ci saranno 16 partite tra campionato e coppe.