Genoa mai così bravo all’andata

Sole, applausi, entusiasmo e qualche partenza. La giornata del Genoa che ha ripreso la preparazione per la trasferta col Milan è quasi tutta qui. Mentre il presidente Preziosi cerca l’ultimo colpo di mercato, piacciono Esposito della Roma, Foggia del Cagliari, mentre si tratta anche per Lodi del Frosinone che però arriverebbe solo a giugno, c’è anche chi fa le valigie come Masiello ufficialmente ceduto al Bari e Papa Waigo presentato a Firenze. Ma anche Coppola e Di Vaio stanno per salutare la compagnia rispettivamente per Siena e per Londra. Di Vaio sembra voler accettare le lusinghe del Queens Park Rangers di Briatore.
Intanto Gasperini pensa alla sfida con i rossoneri. Criscito non ci sarà per squalifica, ma è pronto Santos mentre Vanden Borre che ieri non è stato presentato, ma il cui tesseramento sta per essere perfezionato, potrebbe già esordire a San Siro. Infatti Sculli che comunque si è allenato non è al meglio, mentre Leon è sicuramente out malgrado stia forzando le tappe per un suo recuero. Non si sono allenati Borriello e De Rosa ma entrambi non sono in dubbio. Come previsto, è arrivata la squalifica per Criscito. Chi è sicuro del posto è Ivan Juric che invita tutto l’ambiente a rimanere con i piedi per terra: «Sognare è lecito per i tifosi, ma noi dobbiamo pensare a fare prima possibile i punti per la salvezza. Il Milan? È di nuovo in forma, non è più quello di due mesi fa. Sarà dura». Tanti genoani hanno salutato con incitamenti e cori l’ingresso in campo di Rossi e compagni. Figueroa il più gettonato e l’argentino anche in allenamento ha confermato il suo momento felice con un gol e un assist in partitella.
Popolo rossoblù in sollucchero e anche la storia, attraverso una studio della Fondazione Genoa, dice che negli otto campionati su 69 disputati dal Grifone come neopromossa, questo è il migliore in assoluto.