Genoa, oggi Perotti ritrova la Nord

Luca Russo

Quando oggi scenderà in campo per andarsi a sedere in panchina anche a lui le orecchie fischieranno. Per quel pubblico, per quel popolo che ha conosciuto bene prima da calciatore poi da allenatore e a cui ora ha promesso quello che loro pazientemente attendono da inizio stagione: lasciare al più presto la serie C. Sarà l'ennesima prima volta oggi al Ferraris per Attilio Perotti con un Genoa obbligato a vincere dopo tre pareggi consecutivi a Marassi e dopo la prima sconfitta stagionale. Per cercare di fare il primo regalo ai suoi tifosi il neo tecnico rossoblù ha scelto l'albero di Natale. Uno schema già praticato ad Empoli con altri attori che verrà riproposto a Genova per cercare di ridare alla squadra quell'intensità smarrita.
«C'è Caccia che fa gol e la Nord esulta» cantava un tempo la gradinata che oggi si potrebbe riappropriare di quel coro dal momento che l'attaccante campano sarà la prima punta prescelta con Lopez in panchina pronto a subentrare. Dietro di lui due trequartisti con il piede caldo come Grabbi ed Iliev e poi tre centrocampisti Coppola, Rossi e Ma mede davanti alla difesa. Già la difesa, il reparto finito nel mirino nelle ultime gare. Sarà rivoluzionata non tanto per gli errori commessi quanto per acciacchi vari. Oltre ai confermati Ambrogioni, Moretti e Baldini, al centro della difesa ecco Bacis favorito su Fusco mentre tra i pali un altro ritorno quello di Scarpi che Perotti butterà subito nella mischia per le condizioni non ottimali di Gazzoli nemmeno convocato. Di fronte una Pro Sesto discreta fra le mura amiche, ma debole in trasferta dove nelle ultime due occasioni ha collezionato due sconfitte con Pro Patria e San Marino.
Prima del match gemellaggio tra i bimbi delle scuole genovesi e quelle di Sesto San Giovanni grazie all'iniziativa di 'Genoa Image' e Acg. L'ennesimo messaggio che parte da Genova per i sordi del Palazzo: il calcio può unire ancora. Genoa (4-3-2-1) Scarpi, Ambrogioni, Bacis, Baldini, Moretti, Rossi, Mamede, Coppola, Iliev, Grabbi, Caccia.