Genoa, Palacio cade di nuovo a pezzi

Niente Lecce per Rodrigo Palacio, vittima di una ricaduta che gli farà saltare anche il Napoli e - salvo miracoli - il derby. Gli esami strumentali a cui è stato sottoposto l'attaccante hanno evidenziato una lesione ai flessori della coscia destra: 3 settimane di stop. Notizie meno gravi per Omar Milanetto che resta comunque in forte dubbio per la gara di domani. Il centrocampista di Venaria, alle prese con un affaticamento muscolare, si è allenato per il quarto giorno consecutivo a parte. Il verdetto è rimandato alla rifinitura odierna, quando Ballardini scioglierà ogni riserva, dopo aver parlato con lo staff medico. Più probabile vedere in campo Milanetto contro il Napoli (sciopero permettendo). Al tecnico rossoblù quindi non restano molte scelte: Mesto, Ranocchia, Dainelli e Criscito in difesa. Rafinha, Veloso, Rossi a centrocampo. Kharja trequartista dietro a Toni e Palladino. Allo stadio di via del Mare, il Grifone troverà una vecchia conoscenza: Ruben Olivera, 20 presenze e 4 gol nella stagione 2008/2009. Il giocatore dell'Uruguay conserva un ottimo ricordo dell'avventura rossoblù: «A Genova ho giocato in un ruolo nuovo, avevo la fiducia del mister, per me è stata una bella esperienza. Ho bei ricordi del Genoa».
Domani però non farà sconti: «Per noi è una gara fondamentale. Dobbiamo muovere assolutamente la classifica». Intanto secondo le statistiche pubblicate dal sito www.stadiapostcards.com il Genoa è settimo nella graduatoria delle presenze allo stadio con una media di 23.935 tifosi, dietro a Inter, Milan, Napoli, Lazio, Roma e Palermo. Come ogni anno si rinnova l'appuntamento con il Mercatino di San Nicola, che vedrà protagonista il capitano del Genoa Marco Rossi. Come nel 2008, Rossi ha donato la sua maglia originale autografata al mercatino di Piccapietra. La casacca numero 7 verrà estratta il 23 dicembre al termine della lotteria di solidarietà. Il ricavato verrà devoluto a favore di cinque progetti di beneficenza.