Genoa passeggia, poi trema, ma alla fine vince

Genova Gol, gioco, agonismo, emozioni. Eppure è «solo» Genoa-Siena. E al 35’ del primo tempo sembra un allenamento persino noioso, con i rossoblù già avanti di tre gol per la doppietta di Crespo e il gol di Palladino, fresco di convocazione in Nazionale. La ripresa sarebbe quasi noiosa fino allo stesso minuto, il 35', quando Paolucci appena entrato fa 3-1 e sessanta secondi dopo Maccarone riapre il risultato. Il Genoa è sotto choc anche perché l'1-2 del Siena arriva dopo il valzer dei cambi con i quali Gasperini lascia i suoi senza riferimenti davanti concedendo spazio al Siena, mentre Baroni rimedia all'allucinante esclusione iniziale di Reginaldo e Fini. Allora entra Floccari e chiude i conti: 4-2.