Genoa Preziosi si regala il compleanno col campione

(...)più duro di quelli incontrati sul campo. «I compagni prima del derby non mi hanno detto nulla perché ancora non li capisco», confessa il «trattore di Bojnice». Ma non è un gran problema. «Il mio scopo è di parlare con i piedi e di giocare sempre meglio. La differenza rispetto al campionato slovacco è che in Italia si corre di più. Si vede dai miei secondi tempi quando inizio a calare. E gli allenamenti sono più duri». Dal suo arrivo Kucka ha perso quasi cinque chili. «Sono dimagrito. A Praga pesavo molto di più». Anche se ha già apprezzato la buona cucina genovese: «Pesto e muscoli». Gli manca solo il gol. Se arriverà, sarà seguito dalla capriola. Nella lingua di Juraj si pronuncia come si scrive: salto. Quello che spera di fare in classifica il Genoa, battendo la Roma. Konko è sempre in dubbio, mentre Moretti ha recuperato dall'affaticamento muscolare. Fermo Chico a causa di una distorsione alla caviglia.