Il Genoa rimonta sul Bari Berlusconi: «Bentornati in A»

Un pari in rimonta che vale doppio. Il Genoa chiude sul 2-2 a Bari, ma mantiene il suo vantaggio di due punti sul Napoli grazie all’1-1 dei campani in casa col Modena. I rossoblù erano andati in Puglia per vincere, ma al quarto d’ora della ripresa erano sotto per i gol di Ganci e Scaglia realizzati all’inizio del secondo tempo dopo che nella prima frazione la squadra di Gasperini aveva impegnato molto Gillet. Dopo il doppio vantaggio del Bari, Rossi e compagni si svegliano e con Criscito su assist di Leon al 20’ e poi con Di Vaio al 35’ hanno chiuso col giusto pareggio. E Silvio Berlusconi commenta: «Non è ancora matematico, ma sono felice che il Genoa, con Juve e Napoli, torni in A. Il campionato sarà più avvincente e ne guadagnerà molto».
Rubinho 6. Bravo su Tabbiani nel primo tempo, incassa due reti senza poterci fare nulla.
Bega 6.5. Lotta su ogni pallone e si propone pure in attacco. Instancabile.
De Rosa 5.5. Un po’ emozionato per il ritorno a Bari appare un po’ svagato. Esce per problemi fisici. (DAL 5 st Galeoto 6. Ci mette il cuore e si lamenta giustamente per una spinta ricevuta da Scaglia in occasione del raddoppio barese)
Criscito 7.5. Quarto gol stagionale pesantissimo perché ha riaperto il match. Non esente da colpe per il gol di Ganci, ma la sua è stata una prestazione ad alto livello. Verrà squalificato per la sfida col Pescara.
Fabiano 6. Si salva con tanta abnegazione, ma finisce sempre nell’imbuto barese.
Coppola 6. Il solito ardore infarcito da tanti errori. Ma non era facile nella tonnara di metà campo organizzata dai padroni di casa (dal 15 st Botta 6: mette lo zampino nelle azioni offensive della squadra quando non c’era più nulla da difendere).
Milanetto 6. Primo tempo in affanno, Carrus e gli altri non lo lasciano ragionare. Meglio la ripresa
Rossi 6.5. Fa di tutto e sempre abbastanza bene. Finisce in crescita cercando lo spunto della svolta che però non arriva
Di Vaio 6.5. Gara anonima ma a dieci minuti dalla fine arriva la sua nona rete di questo campionato. In fondo è stato comprato per fare questo (dal 41st Greco s.v.).
Gasparetto 6.5. Si batte come un leone e pochi minuti costringe Painu ad un fallaccio da ultimo uomo che non viene espulso solo perché Trefoloni non vuole lasciare il Bari in dieci.
Leon 6.5. Va ad intermittenza, ma l’assist a Criscito è un atto di altruismo che cambia la storia della partita. Sfortunato su una punizione all’inizio parata dal gattone Gillet.
Gasperini 6.5. Il saggio Materazzi, suo collega del Bari, imbriglia il Genoa con una tattica asfissiante fatta di pressing, corsa e copertura maniacale degli spazi. Lì, la squadra rossoblù soffre, ma poi il Genoa torna a giocare da leader e lo spessore tecnico-tattico ritorna quello logico.
Trefoloni 3. Che qualcuno lo fermi. Non espelle Pianu, non assegna un rigore solare su Leon poco prima del pari di Di Vaio e forse su Galeoto c’era un fallo in occasione del gol di Scaglia. Tutto questo solo perché si giocava a Matarrese-City? E pensare che chi si è lamentato è Materazzi che è stato espulso. Incredibile.